Vai al contenuto

Siamo una famiglia che da generazioni ha coltivato i propri terreni nel comune di Francavilla al Mare. 

Ripresa l’attività agricola, nell’immediato dopoguerra, i nostri sforzi erano dedicati ad un lavoro necessario al sostentamento della famiglia, con produzioni che spaziavano dall’olio di oliva, agli ortaggi, all’uva da tavola e uva da vino. 

Queste sono le tappe principali che hanno caratterizzato la nostra storia e ci hanno portati ad essere quello che siamo oggi.

Le origini

Il cambio di orientamento

Il 1972 è stato l’anno della svolta con una specializzazione verso il vino. Questo fu un anno caratterizzato da una serie di grandinate che compromisero la qualità estetica delle uve da tavola. La decisione cruciale fu quella di trasformare le uve in vino per non perdere il reddito derivante dalla vendita. 

La convenienza nel fare vino fu immediata e da li la nostra famiglia decise di convertire tutta la piccola superficie a disposizione, in vite da vino.

Tutta la produzione avveniva dentro il garage della nostra casa.

Il garage comincia a stare stretto, e visto il successo di questa produzione, nel 1980 viene creata la struttura principale dell’attuale cantina. Aumentano le capienze, tutte fatte in cemento.

il punto vendita, a parte gli ammodernamenti vari, è lo stesso che fu creato in quegli anni.

La cantina

Gli ampliamenti

un altro significativo ampliamento viene realizzato nell’88 con la creazione di una nuova zona dell’attuale cantina. Alle vasche di cemento si aggiungono diversi serbatoi in acciaio, per permettere lavorazioni tecnologicamente più accurate ed avanzate. 

Tutte queste zone vengono sviluppate intorno l’abitazione di famiglia, dove tutto prese origine. 

In questo anno arrivano le prime produzioni in bottiglia, con le prime etichette. Una produzione che muove i primi passi alla ricerca di una propria identità. 

Tutto viene fatto senza tralasciare quello che era l’attività principale della cantina: produzione di vino sfuso di alta qualità.

Le prime bottiglie

L'anno del cambiamento

In questo particolare anno, avviene l’avvicendamento alla guida dell’azienda, con la terza generazione della famiglia alla conduzione, Emilio, che apporta notevoli cambiamenti nella filosofia aziendale: Conduzione biologica, produzione di vini di maggiore identità territoriale, rispetto dell’ambiente e della biodiversità.

Viene rinnovata l’immagine delle bottiglie creando le etichette “GIRA“; Utilizzando vini con identità molto definita, non filtrati, sempre ottenuti dallo stesso vigneto, in estrema purezza, con sentori del tutto originali.

In etichetta una girandola a sette punte, per ricordare la nostra contrada “Setteventi”, ogni girandola con uno stile grafico diverso. Diverse le interpretazioni come diverse sono quelle dei vini. Il 2021 rappresenta un anno di svolta.

La linea "GIRA"