GIRA

Trebbiano d'Abruzzo DOC

GIRA

Trebbiano d'Abruzzo DOC

In breve

Basse rese per ettaro e vendemmia anticipata

Fermentazione ed affinamento in vasca di cemento

Il vigneto

Impianto realizzato nel 1997 con 100% trebbiano

Coltivazione biologica certificata

Allevamento a spalliera con 3300 piante per ettaro

Le uve vengono vendemmiate a verso metà settembre

Rese per ettaro che variano dalle 90 alle 120 quintali per ettaro 

 

Imbottigliamento

Senza filtrazione, senza chiarifica, senza stabilizzazione

Bottiglie numerate

Le vendemmie

2016 ESAURITO – solo in degustazione

2017 ESAURITO – solo in degustazione

2018 ESAURITO – solo in degustazione

2019 DISPONIBILE. –  1333 bottiglie prodotte  –  lotto 

2020 IN AFFINAMENTO

2021 IN AFFINAMENTO

CARATTERISTICHE

Allevamento vigna / Sesto di impianto / Piante per ettaro

Spalliera Guyot / 2,40 mt. x 1,25 mt. / 3350 piante

Lavorazioni vendemmia

Pressatura soffice, decantazione statica, fermentazione con lieviti selezionati, controllo delle temperature di fermentazione (range min. 16 ° / max 21° C)

Bottiglie prodotte anno / Potenziale produttivo massimo

2000 bottiglie anno / 6600 bottiglie anno

Lavorazioni sul vino

3 travasi

Affinamento

Sei mesi in vasca di cemento fino all'imbottigliamento. Almeno sei mesi in bottiglia.

Epoca di inizio commercializzazione

12 mesi dopo la vendemmia

RICONOSCIMENTI

VENDEMMIA 2019

89 Punti

LE VENDEMMIE

vendemmia 2018

  • NON DISPONIBILE

vendemmia 2019

  • disponibile

vendemmia 2020

  • in imbottigliamento

vendemmia 2021

  • in affinamento

IL VIGNETO

Prodotto con uve Trebbiano Abruzzese, da una vigna a spalliera nelle colline del comune di Francavilla al Mare. L’impianto segue un tipo di agricoltura biologica.

Le rese del vigneto, rispettano quanto stabilito dal disciplinare di produzione del Trebbiano; la media produttiva delle ultime vendemmie si aggira sui 130 Q.li per ettaro. Tale risultato è ottenuto tramite delle pratiche agricole attuate durante il periodo estivo, con potatura verde svolta in due o più fasi, concimazioni leggere e mai troppo invasive.

La vendemmia, nelle stagioni regolari, avviene nella prima metà di settembre con una raccolta manuale. Durante la giornata di raccolta, le uve sono portate nella cantina, vengono subito vinificate e separate dai raspi per poi essere pressate a fine della giornata di raccolta. 

La fermentazione del vino viene ottenuta tramite l’ausilio di lieviti selezionati, controllando l’andamento e monitorando le temperature di fermentazione; per evitare un innalzamento delle stesse, la massa viene refrigerata. Finito questo periodo, il vino viene travasato e fatto affinare.

Passati sei mesi in vasca di cemento, viene imbottigliato e lasciato riposare in cantina almeno altri sei mesi prima di essere messo in commercio.