GIRA

Cerasuolo d'Abruzzo DOC

GIRA

Cerasuolo d'Abruzzo DOC

CARATTERISTICHE

Varietà

100 % Montepulciano

Coltivazione

Convenzionale

Allevamento vigna / Sesto di impianto / Piante per ettaro

Tendone o Pergola abruzzese / 2,50 mt. x 2,00 mt. / 2000 piante

Anno di impianto

1972

Epoca vendemmia

Normale, verso la metà di Settembre

Resa per ettaro

120 Q.li

Lavorazioni vendemmia

Pressatura soffice, decantazione statica, fermentazione con lieviti selezionati, controllo delle temperature di fermentazione (range min. 18 ° / max 24° C)

Lavorazioni sul vino

3 Travasi

Affinamento

In serbatoio di acciaio fino all'imbottigliamento

CARATTERISTICHE

Varietà

100 % Montepulciano

Coltivazione

Convenzionale

Allevamento vigna / Sesto di impianto / Piante per ettaro

Tendone o Pergola abruzzese / 2,50 mt. x 2,00 mt. / 2000 piante

Anno di impianto

1972

Epoca vendemmia

Normale, verso la metà di Settembre

Resa per ettaro

120 Q.li

Lavorazioni vendemmia

Pressatura soffice, decantazione statica, fermentazione con lieviti selezionati, controllo delle temperature di fermentazione (range min. 18 ° / max 24° C)

Lavorazioni sul vino

3 Travasi

Affinamento

In serbatoio di acciaio fino all'imbottigliamento

RICONOSCIMENTI

VENDEMMIA 2019

92 Punti

VENDEMMIA 2018

Prodotto con uve Montepulciano, da una vigna a spalliera nelle colline del comune di Francavilla al Mare. L’impianto segue un tipo di agricoltura biologica.

Le rese del vigneto, rispettano quanto stabilito dal disciplinare di produzione del Montepulciano; la media produttiva delle ultime vendemmie si aggira sui 110 Q.li per ettaro. Tale risultato è ottenuto tramite delle pratiche agricole attuate durante il periodo estivo, con potatura verde svolta in due o più fasi, concimazioni molto leggere e mai troppo invasive.

La vendemmia, nelle stagioni regolari, avviene nella prima metà di ottobre con una raccolta manuale. Durante la giornata di raccolta, le uve sono portate nella cantina, vengono subito vinificate e separate dai raspi per poi essere inviate in un fermentino durante la giornata di raccolta. 

La fermentazione, per i primi 8 giorni, avviene con la macerazione delle bucce nel mosto e l’ausilio di lieviti selezionati; viene controllato l’andamento e monitorate le temperature di fermentazione e per evitare un innalzamento delle stesse, la massa viene refrigerata. Finito questo periodo, il vino viene travasato e fatto affinare.

Il vino viene lasciato affinare per almeno 48 mesi in vasche di cemento, dopo questo periodo, viene  imbottigliato senza filtrazione e stabilizzazione per lasciare intatto l’aroma originale del vitigno.

LE VENDEMMIE

vendemmia 2019

  • disponibile

vendemmia 2018

  • NON DISPONIBILE

vendemmia 2017

  • NON DISPONIBILE

IL VIGNETO

Attraverso questo Cerasuolo cerchiamo di recuperare la tradizione di questo vino, come i nostri predecessori erano soliti lavorarlo. Un color cerasa abbinato ad un gusto leggero ed elegante, una combinazione che rende il Cerasuolo unico nel suo genere tanto da farlo diventare un vino con una identità propria, ne rosso ne rosato. Cerasuolo appunto!
Prodotto con uve Montepulciano, da una vigna a tendone nelle colline del comune di Francavilla al Mare. L’impianto segue un tipo di agricoltura convenzionale.

Le rese del vigneto, rispettano quanto stabilito dal disciplinare di produzione del Cerasuolo; la media produttiva delle ultime vendemmie si aggira sui 120 Q.li per ettaro. Tale risultato è ottenuto tramite delle pratiche agricole attuate durante il periodo estivo, con potatura verde svolta in due o più fasi, concimazioni leggere e mai troppo invasive.

La vendemmia, nelle stagioni regolari, avviene nella metà di settembre con una raccolta manuale. Durante la giornata di raccolta, le uve sono portate nella cantina, vengono subito vinificate e separate dai raspi. Per ottenere il giusto colore “cerasa”, si tiene sotto controllo il tempo di contatto del mosto con le bucce.

La fermentazione del vino viene ottenuta tramite l’ausilio di lieviti selezionati, controllando l’andamento e monitorando le temperature di fermentazione; per evitare un innalzamento delle stesse, la massa viene refrigerata. Finito questo periodo, il vino viene travasato e fatto affinare.

L’imbottigliamento avviene sei mesi dopo la vendemmia, senza alcuna ulteriore lavorazione o stabilizzazione. In seguito si lascia riposare in bottiglia prima di essere messo a disposizione.